HOME CHI SIAMO GUIDA ALLA LETTURA MONITORAGGIO DOCUMENTI ENTI DI GESTIONE NEWS LINK CONTATTI
partner
in collaborazione con
Porto di Marina di Carrara
Tipologia
Porto Commerciale
Descrizione
Il collocato nella parte più a nord della Toscana, si distingue come crocevia di mete turistiche – zona delle Cinque Terre e città d'arte italiane -, e di importanti scambi commerciali.
L’economia della cittadina di Massa è incentrata principalmente sull'attività di estrazione, trattamento e commercializzazione di marmi, graniti e travertini.
Date queste caratteristiche, il porto commerciale è principalmente indirizzato al traffico dei lapidei.
Dal punto di vista infrastrutturale, il porto è protetto a ovest dal Molo di Ponente e dalla Diga Foranea e ad est dal Molo di Levante.
Il Molo di Ponente (banchina Chiesa), lungo 390 metri, è completamente banchinato e in prosecuzione della stessa, ha origine, con direzione perpendicolare, una banchina lunga 440 metri (banchina Taliercio).
Vicino alla banchina Chiesa, ci sono anche gli scali d'alaggio ed un bacino di carenaggio.
La parte interna del Molo di Levante è costituita da una banchina lunga circa 440 metri chiamata banchina M. Fiorillo. In prossimità della parte anteriore della stessa è presente, inoltre, un tratto di banchina denominato banchina Servizi adibita all'ormeggio delle imbarcazioni dei servizi del porto e di altre unità dello Stato.
Dalla base del Molo di Levante, si sviluppa verso ovest un'ampia banchina di riva (banchina Buscaiol), lunga 300 metri.
Infine, ad est dei cantieri navali esiste un approdo per unità da diporto, costituito da alcuni pontili su palancole, gestito dal Club Nautico.

Un ampio progetto di sviluppo portuale è previsto per dare adeguata valorizzazione a tutte le componenti economiche e commerciali del porto. L'Autorità Portuale ha redatto un nuovo piano regolatore che prevede un nuovo bacino portuale con 4 ulteriori banchine, con fondali fino a 10,5 metri con un fronte d'accosto complessivo pari a 1800 metri ed un porto turistico da oltre 1000 ormeggi.
Il nuovo piano regolatore prevede inoltre un'area extradoganale destinata ai traffici ro-ro e passeggeri con relativa stazione marittima, ampi magazzini portuali per complessivi 18.000 mq, viabilità dedicata al traffico su gomma originato o destinato al porto, potenziamento della rete ferroviaria portuale. Il porto nel suo complesso avrà:
- 3.300 metri lineari di banchina con accosti da 10 a 10,5 metri di pescaggio;
- Cinque magazzini portuali per un'ampiezza complessiva di 25.000 mq;
- Una stazione marittima;
- Un cantiere navale in grado di realizzare tre navi contemporaneamente;
- Piazzali portuali per complessivi 500.000 mq.
Ente di gestione
CARATTERISTICHE TECNICHE
Località: Marina di Carrara
Numero di bacini: 1
Profondità fondali (m): 10
Numero di banchine: 4
Lunghezza totale banchine (m): 1.570
Numero di posti barca: 250
Servizi portuali:
  • ufficio doganale
  • servizi per passeggeri
  • 25 mezzi di sollevamento da 70-120 tonnellate
  • 138 mafitrailer
  • 3 nastri trasportatori
  • 12 gru mobili portuali da 70 - 100 tonnellate
  • 1 gru su binario a braccia variabile da 35 ton
  • 13 gru cingolate da 30 ton
  • 5 gru gommate da 15 - 40 ton
  • 117 fork-lifts da 3 - 40 ton
  • 4 caricatori a nastro da 500 - 800 ton/ora
  • 11 pale meccaniche
  • 6 trattori portuali
  • 11 autocarri
  • 200 pianali

Altre caratteristiche: Piazzali:27.000 mq
Principali collegamenti esistenti:
Merci sbarcate (ton): 714.820
Merci imbarcate (ton): 1.084.220
Totale merci (ton): 1.799.040
Totale passeggeri: 1.237
Totale arrivi e partenze: 430
Container imbarcati: 350
Container sbarcati: 6
Container totale: 356
Anno di rilevazione: 2013
Fonte: Autorit Portuale di Marina di Carrara
Aumento / decremento merci totali rispetto all'anno precedente (%): -45,0
scheda aggiornata al 23/4/2013
 stampa scheda
INFRASTRUTTURE COLLEGATE
SS 1 Aurelia (tratta toscana)
Autostrada A12 Genova - Roma (tratta toscana)
Linea ferroviaria La Spezia - Roma (tratta toscana)
INTERVENTI PREVISTI